Comitato

COMITATO ORGANIZZATORE

BONALBERTI Ettore Presidente Onorario
PADOVANI Luca Presidente
TAGLIAPIETRA Ermanno Sponsor
TAGLIAPIETRA Daniele Sponsor
BERNARDI Ulderico Docente di Sociologia dell’Alimentazione Master Università Cà Foscari
CAPRIOGLIO Gianni Doge della Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato
FAVARETTO Franco Savio di bocca Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato
PAVAN Lorenzo Gastaldo Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato
MURATORI Giulio Presidente Patavina Confraternita del Baccalà (Cappuccina)
PANZARASA Enrico Vice Presidente Patavina Confraternita del Baccalà
LEGNARO Fabio Socio Fondatore Patavina Confraternita del Baccalà
RIGHI Luciano Presidente Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
PASSARIN Mauro Membro del Direttivo Venerabile Confraternita del Baccalà
PEPE Carlo Tesoriere Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
TOMEDI Lina Segretaria Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
FRACANZANI Pietro Delegato AIC Eugania Basso Padovano
VERGARI Andrea Presidente Vulnerabile Confraternita dello Stofiss dei Frati di Rovereto
CORTESI Anna Segretaria Festival Triveneto del Baccalà
PAPETTI Roberto Direttore de “Il Gazzettino”
DE MIN Claudio Giornalista de “Il Gazzettino”
RAMAZZINA Giuliano Giornalista collaboratore de “Il Resto del Carlino”
SINIGAGLIA Donato Giornalista – “La Voce di Rovigo”
STRAMAZZO Mario Giornalista – “VinoeCibo”

COMITATO ESECUTIVO

PADOVANI Luca Presidente
TAGLIAPIETRA Ermanno Sponsor
TAGLIAPIETRA Daniele Sponsor
CAPRIOGLIO Gianni Doge della Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato
FAVARETTO Franco Savio di bocca Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato
PAVAN Lorenzo Gastaldo Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato
MURATORI Giulio Presidente Patavina Confraternita del Baccalà (Cappuccina)
LEGNARO Fabio Socio Fondatore Patavina Confraternita del Baccalà
RIGHI Luciano Presidente Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
PASSARIN Mauro Membro del Direttivo Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
PEPE Carlo Tesoriere Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
TOMEDI Lina Segretaria Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina
CORTESI Anna Segretaria del Festival Triveneto del Baccalà

 

Regolamento Festival Triveneto del baccalà Edizione 2017

Art. 1 La Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato, la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina, e la Vulnerabile Confraternita dello Stofiss dei Frati, in collaborazione con la Tagliapietra e Figli Srl, organizzano una manifestazione denominata: “Festival Triveneto del Baccalà”.

 

Art. 2 La manifestazione interesserà le province di: Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza e Venezia (Veneto), Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine (Friuli Venezia Giulia), Trento e Bolzano (Trentino–Alto Adige) e potrà essere estesa, su decisione del Comitato, nelle prossime edizioni a livello nazionale e internazionale.
Potranno fare richiesta di partecipazione al Festival tutti i Ristoranti interessati.

 

Art. 3 E’ costituito un Comitato Organizzatore, che da ora in poi chiameremo Comitato, formato da:
• i Presidenti delle Confraternite;
• i Rappresentanti della Tagliapietra e Figli Srl promotrice del Festival e titolari del “Trofeo Tagliapietra”;
• Esperti del settore enogastronomico.

Presidente Onorario Dott. Ettore Bonalberti ideatore del Festival;

Presidente Dott. Luca Padovani

Segreteria Sig.ra Anna Cortesi.

Il Comitato:

a) organizza e coordina tutte le fasi in cui si svolgerà la manifestazione;
b) indica i Delegati che parteciperanno alle serate conviviali organizzate dai Ristoranti in ciascuna provincia;
c) decide insindacabilmente su eventuali controversie.

 

Art. 4 Le domande dei Ristoranti che intendono partecipare al Festival, dovranno pervenire entro il 21 giugno 2017.
Per l’edizione 2017 essi sono stabiliti in non più di cinque per ciascuna provincia e non potrà partecipare il Vincitore dell’edizione precedente in quanto componente della Giuria del Galà Finale.

 

Art. 5 Per poter partecipare alla manifestazione ciascun Ristorante dovrà versare la quota di iscrizione di € 100,00 (euro cento) oltre IVA di legge, quale concorso alle spese di organizzazione e all’atto di sottoscrizione dovrà prendere visione del presente Regolamento.
Entro 10 giorni dall’accettazione della richiesta di partecipazione del ristorante da parte del Comitato, i partecipanti al Festival dovranno:
– effettuare bonifico bancario di 100,00 euro + IVA di legge, dove verrà indicato il nome del Ristorante e nella causale “Partecipazione al Festival Triveneto del Baccalà -edizione 2017 ” a: TAGLIAPIETRA E FIGLI S.r.l. – Banca di appoggio: CASSA DI RISPARMIO DI VENEZIA – IBAN IT30E0306902113100000004296
– inviare copia del bonifico bancario alla Segreteria: via mail a anna.cortesi@alice.it o via fax (previa telefonata al 338-4250925) o via WhatsApp.

– Nel caso la Segreteria non riceva copia del bonifico e lo stesso non risulti nemmeno alla Tagliapietra il ristorante non potrà partecipare al Festival.

– rilasciare al Comitato, tramite la Segreteria: Anna Cortesi via mail o fax, ed alla Tagliapietra e Figli Srl:

– dichiarazione di completa accettazione del Regolamento, unitamente al consenso per il trattamento dei propri dati, quale previsto dal D.Lgs. 196/2003.
– l’impegno a partecipare alla campagna video fotografica del Festival, con liberatoria per l’utilizzo del materiale audio, video, fotografico e dei testi delle ricette, che costituiscono esclusivo patrimonio del Comitato e che saranno finalizzati a iniziative promozionali dello stesso e non potranno essere ceduti a terzi per finalità commerciali (Allegato A).
– consegnare alla Segreteria il testo delle tre ricette, possibilmente con foto, con cui ogni Ristorante ammesso al Festival parteciperà alla manifestazione entro e non oltre la data della serata scelta dal Comitato fra le tre indicate dal Ristorante.
Nel caso ciò non avvenisse il Ristorante non potrà più continuare la manifestazione.

 

Art. 6 I Ristoranti dovranno scegliere la data della propria cena nel periodo dal 3 settembre 2017 al 20 novembre 2017 (escluse: per la provincia di Vicenza 10-11-12-24-25-26-27 settembre e per tutti 19 ottobre) indicando alla Segreteria anna.cortesi@alice.it 3 (tre) possibili date, onde evitare sovrapposizioni con gli altri ristoranti.
Durante la serata prescelta i Ristoranti non potranno ospitare altre manifestazioni o eventi.
Eventuali deroghe a quanto sopra stabilito dovranno essere formalizzate per iscritto e pervenire alla Segreteria del Comitato, anche tramite e-mail o fax, anna.cortesi@alice.it con preavviso di almeno 21 giorni; in merito il Comitato deciderà insindacabilmente nel più breve tempo possibile. La eventuale mancata risposta non potrà essere mai intesa come assenso.
In ciascuna serata in cui si svilupperà il Festival a ogni Ristorante è richiesta la preparazione di tre piatti (di cui due con stoccafisso e uno con salato).
: antipasto, primo, secondo, utilizzando merluzzo della specie Gadus morhua o Gadus macrocephalus.
Nella preparazione dei piatti, che dovranno essere innovativi sono escluse tutte le ricette tradizionali e per la preparazione delle stesse potrà essere utilizzato “esclusivamente” il merluzzo delle specie suddette nella condizione di: salato o essicato (stoccafisso).
Anche nei titoli delle ricette non dovranno esserci riferimenti a quelle tradizionali.

 

Art. 7 Modalità di partecipazione e gradi di giudizio:

a) In ogni provincia sarà organizzata per ciascun Ristorante una serata in cui sarà servito il menù con le tre ricette.
La scelta della ricetta più gradita della serata sarà compiuta dai Clienti che parteciperanno alla serata stessa segnando con una crocetta sulla scheda, precedentemente consegnata dai Delegati del Comitato intervenuti, una delle tre ricette proposte dal Ristorante (Allegato B).
I Delegati del Comitato non possono votare e al termine della conviviale raccoglieranno tutte le schede debitamente compilate e firmate e provvederanno ad inviarle alla Segreteria del Comitato che, sulla base delle votazioni formulate dai Clienti, indicherà al Comitato stesso la ricetta della serata che parteciperà alla “selezione provinciale”.

 

b) I Delegati del Comitato, presenti a tutte le serate della provincia, provvederanno a indicare il Ristorante che parteciperà alla preselezione regionale, utilizzando apposita scheda (Allegato C), nella quale verrà espresso un giudizio sulla base dei criteri esposti all’art.8.
I Delegati del Comitato dovranno partecipare a tutte le serate di selezione provinciale o, se ciò non fosse possibile, dovranno degustare le ricette scelte dai Clienti presso i Ristoranti relativi in altra data antecedente quella fissata per le preselezioni.
Le “preselezioni regionali” si terranno lunedì 27 novembre 2017 alle ore 10 – presso Baccalàdivino – Via Gazzera Alta, 102 – Mestre, dove il Comitato Esecutivo, insieme ad uno chef di sua nomina, degusterà le ricette scelte e deciderà i 6 piatti che parteciperanno alla serata del Galà Finale secondo la seguente ripartizione geografica:

– 4 ricette del Veneto
– 1 ricetta del Friuli Venezia Giulia
– 1 ricetta del Trentino – Alto Adige

– Una o più persone, indicate dal Comitato, effettueranno controlli in
cucina per verificare il regolare svolgimento della gara.
– La mancata partecipazione alla eventuale preselezione comporterà l’automatica impossibiltà di proseguire la gara.

 

c) Le 6 ricette prescelte in rappresentanza delle tre regioni saranno valutate da una Giuria formata da Tecnici nella serata del Galà Finale che si svolgerà in provincia di Verona presso la Cantina di Soave lunedì 4 dicembre 2017.
La Giuria, coordinata dallo Chef Franco Favaretto, sarà composta da sette Tecnici della ristorazione di chiara fama, nominati secondo le seguenti modalità:

– 4 a cura delle Confraternite del Comitato,
– 1 nella persona del Presidente Onorario Dott. Ettore Bonalberti,
– 1 a cura dalla società Tagliapietra e Figli Srl
– 1 il Vincitore dell’edizione precedente del Festival

I sette Membri della Giuria nomineranno al loro interno il Presidente.

 

Art. 8 La valutazione dei piatti proposti verrà effettuata attribuendo un punteggio massimo di 100 punti, determinato dalla sommatoria dei voti espressi dai Giurati diviso il numero dei Giurati stessi.
La votazione si articolerà secondo i seguenti parametri:
• Presentazione del piatto da 0 a 10 punti
• Valorizzazione del prodotto da 0 a 10 punti
• Tecnica da 0 a 25 punti
• Degustazione da 0 a 25 punti
• Innovazione e Creatività da 0 a 30 punti
Totale massimo 100 punti

La votazione sarà effettuata da ogni singolo Componente della Giuria e riportata sull’apposita scheda (Allegato D).
In caso di pareggio si procederà ad un’ulteriore votazione di ballottaggio, in caso di ulteriore pareggio sarà determinante il voto del Presidente di Giuria.

 

Art. 9 La Tagliapietra e Figli Srl consegnerà al vincitore il “Trofeo Tagliapietra” e gli offrirà un viaggio gratuito per due persone alle isole Lofoten.
Il Trofeo Tagliapietra sarà conservato per un anno dal Ristorante vincitore per poi essere consegnato, nella serata del Galà Finale, al Vincitore dell’edizione successiva.

 

Art 10 Attestati di partecipazione saranno rilasciati a tutti i Ristoranti ammessi al Festival e riconoscimenti particolari saranno consegnati ai Ristoranti delle 6 ricette finaliste.

 

Art. 11 Venerdì 1 settembre alle ore 11 sarà organizzata, presso Baccalàdivino – via Gazzera Alta, 102 – Mestre, la Conferenza Stampa, alla presenza di radio, TV e dei Ristoratori partecipanti al Festival, mentre il Comitato si farà interprete presso le testate giornalistiche nazionali e locali per favorire la più ampia informazione sul Festival Triveneto del Baccalà edizione 2017 e sulle singole serate conviviali in cui si articolerà lo stesso.

 

Norme finali:

a) Nessun ricorso potrà essere presentato avverso le decisioni che liberamente e sotto il controllo dei Delegati del Comitato saranno assunte dai Clienti partecipanti alle singole conviviali.

b) Nessun ricorso sarà ammissibile contro la scelta insindacabile della ricetta risultante vincitrice dalla votazione della Giuria Tecnica nella serata conclusiva.

c) Eventuali controversie che, in qualsiasi ambito e sede, dovessero sorgere durante la manifestazione verranno risolte insindacabilmente e unicamente dal Comitato.