Festival baccalà_2

30 i ristoranti del Nordest partecipanti, 90 le ricette create dagli chef fra antipasti, primi e secondi piatti, 1.119 i commensali che hanno votato alle cene evento, determinando la prima scelta delle pietanze e confermando un grande interesse verso quella che è l’idea originaria del Festival, trovare un nuovo approccio ad un pesce della tradizione. “Chiudiamo un’edizione, vinta da Graziano Prest del Tivoli di Cortina, in cui il livello di qualità dei piatti in concorso si è rivelato molto alto, mettendoci sempre in difficoltà nella scelta”, commentano Ermanno Tagliapietra dell’omonima azienda di Mestre (Ve) e Luca Padovani, presidente del Comitato organizzatore del Festival. “In cinque anni – aggiunge Daniele Tagliapietra, – abbiamo raccolto oltre 400 ricette originali a base di baccalà salato o stocco che vorremmo racchiudere in una pubblicazione da presentare ad EXPO 2015. La kermesse mondiale dedicata al tema dell’alimentazione, che si svolgerà a Milano a partire da maggio sino a ottobre, sarà il palcoscenico ideale per parlare della storia di un pesce che, come testimonia il libro di Mark Kurlansky, ha cambiato il mondo”.